Seleziona una pagina

Snapchat è  un’applicazione che permette agli utenti di creare degli “snaps”, che possono essere foto o brevi video . Questi snaps possono essere mandati  ai propri contatti- amici o possono essere aggiunti nella propria storia, una collezione di foto e/o video  visualizzabili per massimo 24 ore, termine entro il quale tutti i post si autocancellano.

Tramite Snapchat  gli utenti possono:

  • aggiungere un testo o simpatici stickers alla foto
  • disegnare dentro i propri snap
  • geotaggare
  • usare i filtri con il riconoscimento facciale
  • Riprodurrre uno snap in ordine inverso05
  • Registrare un video con una velocità accelerata
  • Chattare con i propri contatti

La forza di Snapchat sta nel sfruttare una nostra grande debolezza: un livello di attenzione sempre minore. E’ infatti risaputo che generalmente la nostra attenzione si concentra in 5 secondi . Ed ecco che Snapchat di una debolezza ne fa un successo.

Tutti i post, che siano foto o video possono avere una durata di visualizzazione di massimo 10 secondi. In questo senso tutta la comunicazione è concentrata nel creare un impatto significativo in un arco di tempo brevissimo attraverso un metodo non convenzionale, che si discosta dal classico modo di fare pubblicità. Ma non è l’unica opportunità da cogliere!

La piattaforma inoltre garantisce un rapporto intimo e spontaneo con gli utenti, sia da un punto di vista visivo che contenutistico. Uno storytelling fluido e divertente: le Storie confezionate, ad esempio, in occasione di giornate speciali o eventi possono essere consumate in modo completo, senza ‘interruzioni’ dovute a contenuti di altri brand o amici (con la possibilità di fare uno skip nella parte di una storia attraverso un semplice tap).

Un dialogo semplice e diretto, con un obiettivo chiaro: costruire un legame ancora più forte e genuino tra brand e persone.  Snap dopo Snap.

Opportunità per il business

L’apertura di un presidio sulla piattaforma infatti permette ai brand di avere a disposizione un ulteriore canale innovativo al servizio della propria comunicazione.

Per le piccole aziende Snapchat richiede una nuova organizzazione e non solo mentale. Si può fondere il virtuale (promozioni e programmi fedeltà) con il reale (eventi, vendite flash, gestione after sale). Per esempio un negozio può organizzare vendite flash a un pubblico profilato (esempio: uomo, donna, under 20, over 25) condividendo un contenuto multimediale per un brevissimo lasso di tempo (da poche ore a massimo un giorno). Il fatto stesso che la promozione vive il carattere dell’esclusività con una durata effimera la rende esclusiva. I clienti raggiunti si sentono coinvolti e a loro volta condividono con i loro contatti. Aumentando la notorietà dell’azienda in un pubblico magari non attento ai classici canali della pubblicità.

Nello specifico, ecco alcune proposte di utilizzo in un’ottica di business:

  • Raccontare storie in maniera diretta e informale.
  • Pubblicazione del proprio business dietro le quinte: portare i propri follower  dove normalmente non avrebbero accesso.
  • Invio di promozioni lampo tramite la propria storia o nella messaggistica privata.
  • Richiedere feedback su un prodotto  per conoscere le preferenze dei clienti e creare delle offerte su misura, utilizzando anche la chat privata.
  • Video: tutorial o video di risposta alle domande più frequenti degli utenti su Snapchat o sul blog dell’azienda e in questo modo funzionare come un servizio clienti più umano e coinvolto con le problematiche riscontrare dai clienti.
  • Anteprime prodotto: usare snapchat come un tool nascosto per prodotti in uscita, servizi o eventi. Fare il countdown del rilascio di un prodotto
  • Creare dei geofiltri personalizzati: sono delle scritte artistiche che si possono sovrapporre ai propri Snap quando ti trovi in alcuni luoghi popolari come Barcellona, ad esempio. Per creare i propri filtri geolocalizzati personali è necessario costruire un template su illustrator o photoshop e caricarlo sul sito, indicando la zona di interesse. [Le istruzioni più dettagliate le trovate sul sito ufficiale]. Se rispettano gli standard, verranno approvati dal team di Snapchat e potranno essere usati da tutti gli utenti!
  • Eventi geolocalizzati: Snapchat permette di promuovere anche un evento e di localizzare il luogo dove sarà organizzato. Le foto inviate nei messaggi vengono salvate all’interno dello smartphone geolocalizzando così l’immagine e la location. Se un utente poi deciderà di condividere la foto sulle altre piattaforme social, il luogo dell’evento sarà automaticamente taggato e così un maggior numero di persone sarà informata sull’evento. Direttamente sul suo smartphone senza ulteriori passaggi.
  • Live event:  sono molto popolari sia quelli pianificati (concerti) che non. Un piccolo business potrebbe fare uno snap per il proprio evento o attrarre verso un avvenimento in strada (ad esempio un flashmob);
  • Have fun!: attrarre i propri follower incoraggiandoli a condividere un doodle, a riprodurli con uno snap personalizzato e molto altro.
  • Networking – L’unione fa la forza : se il business dell’azienda è molto piccolo (negozi di prossimità, bar e piccoli ristoranti o food truck) è possibile coinvolgere nel proprio progetto altre realtà locali per creare delle sinergie. Unire i bacini di fan per diffondere promozioni, vendite flash ed eventi  in modo da raggiungere un numero di utenti più grande.
  • Attività promozionali in occasione dell’inaugurazione di attività locali, per il lancio di un film, per eventi sportivi (es. partite di calcio) o feste provate (matrimoni o compleanni in grande stile)

E’ un brainstorming, quindi se ti viene in mente qualche altra idea aggiungile nei commenti!! 😉 

 

Ecco come ne hanno usufruito alcuni brand:

  • Taco Bell per lanciare un nuovo taco ha creato una storia di 6 minuti, in pratica un mini film con scene dall’MTV Movie Awards.

  • Heineken, durante il festival Coachella, ha inviato ai propri follower snap contenenti indizi per show segreti. Chi rispondeva indovinando l’artista si aggiudicava un posto al concerto.
  • Domino’s Pizza A inizio anno Domino’s Pizza ha fatto il suo debutto su Snapchat con un video dal titolo “Dough to Door“. La storia racconta le peripezie vissute da un povero fattorino che deve consegnare una pizza ma trova sulla sua strada ogni genere di ostacolo. Alieni compresi. Il potere della pizza è interstellare.

    • McDonald’s ha usato le foto di LeBron James e di atleti NFL per produrre snap interessanti per gli appassionati di sport, senza pubblicizzare direttamente il brand.
    • Amazon sa sfruttare Snapchat per promuovere il suo immenso catalogo attraverso video cheap ma assolutamente ben progettati. Recentemente, ad esempio, ha mostrato una simpatica battaglia tra calzini, immediatamente seguita da un link per acquistarli. images
    • GE: Proprio come su Vine, General Eletric utilizza la piattaforma per creare contenuti brevi, divertenti e dall’anima geek per avvicinare il pubblico alla scienza. La sua presenza su Snapchat si distigue in particolare per un’iniziativa one-to-one: gli utenti sono invitati ad inviare una emoji, alla quale seguirà un contenuto dedicato ispirato ad un preciso principio o esperimento scientifico.