Seleziona una pagina

Fino allo scorso decennio il metodo più utilizzato per ricercare un ‘attività locale, come ad esempio un ristorante, era avvalersi delle proprie relazioni.

Si chiedeva al proprio amico di fiducia di farsi consigliare un ristorante, si ricercava freddamente il numero di telefono tra le pagine gialle e con il telefono di casa chiamavamo per prenotare.  Un processo di ricerca un pò lento.

Oggi, come allora ci si avvale della propria rete di relazione: una rete di relazioni infinite che si sta sviluppando sempre di più e che oggi porta quello che era offline in online. Dalle proprie conoscenze arriviamo anche a persone che non conosciamo fisicamente ma che possono influenzare le nostre scelte attraverso le loro opinioni.

 

Cosa visito prima di compiere un’azione?

le abitudini digitali

Come illustra l’infografica sulle abitudini digitali dei consumatori italiani, a cura dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail, prima di svolgere una qualsiasi azione, il consumatore si affida a internet. Prima di fare i miei acquisti, prima di andare in vacanza o di andare a mangiare in un ristorante, visito Facebook, tripadvisor o chiedo alle mie relazioni.

Facebook, definita nella metadescription, è una piattaforma sociale che ti consente di connetterti con i tuoi amici e con chiunque lavori, studi e viva vicino a te.  

metadescription-fb

Un passaparola online che si sta strutturando in maniera sempre più solida.

Nel negozio fisico si creano le relazioni perché ci sono le persone; i negozi su Facebook prolungano l’esperienza offline nell’online.

Ecco come Facebook permette di valorizzare le attività locali:

  • FACEBOOK PLACES
  • FACEBOOK  SERVICES
  • FACEBOOK LOCATIONS

 

FACEBOOK PLACES (http://facebook.com/places )

fb places

“La guida turistica di Facebook”: si può utilizzare anche semplicemente inserendo la città dove abito e posso cercare cosa c’è di interessante da fare grazie all’integrazione con i servici (di cui parleremo in seguito).
Posti raccomandati per bere, mangiare, visitare, hotel, shopping, eventi popolari, luoghi visitati da amici…Visualizzati in base alla nostra rete di relazione, i nostri interessi, ai like e alla localizzazione. Si tratta di una pagina luogo con il nome di un’attività locale (ristorante, fioraio, etc) e tutte le informazioni correlate necessarie ai clienti: indirizzo, categoria di business, orari, descrizioni (una lunga e una breve), riferimenti web e ovviamente recensioni, il vero cuore di Facebook Places. Se hai un business locale stimolare recensioni e i check-in su Facebook, così da animare la pagina “Luoghi” e promuoverla – mostrarla – farne circolare naturalmente il nome.

FACEBOOK SERVICES (https://www.facebook.com/services)

Per scoprire i servizi in zona in base alle nostre esigenze. Offre una classifica suddivisa per categoria di business e per località, delle aziende e dei servizi locali con una visualizzazione filtrata in base alle nostre reti di relazione. E’ possibile, per esempio, selezionare ristorante in base alla tipologia di piatto che voglio mangiare. Le categorie sono divise in dieci micro aree (arti e marketing; medicina e salute, motori; organizzazione eventi, ristrutturazioni edili, servizi aziendali, servizi finanziari, servizi per animali domestici, servizi utili, spa estetica e cura della persona), ognuna delle quali presenta delle sotto-categorie più specifiche.
fb services
Una volta effettuata la ricerca si viene indirizzati su una pagina, peraltro al momento molto spartana, dove è presente l’elenco delle aziende local con i contatti, il link alla pagina ufficiale, l’ultima recensione ricevuta e una semplice mappa per la localizzazione geografica.

Panoramica-fb-ristoranti
L’algoritmo sembrerebbe essere segreto però è possibile ipotizzare alcuni parametri che secondo la logica di Facebook dovrebbero pesantemente influenzare il posizionamento:

  • numero di recensioni presenti
  • voto medio delle recensioni
  • amici che hanno avuto interazioni con la pagina/place dell’impresa local
  • grado generico di appetibilità di questa impresa local secondo l’algoritmo di Facebook

 

FACEBOOK LOCATIONS:(https://www.facebook.com/business/a/facebook-locations)

fb location
Hai più negozi o “luoghi” appartenenti ad una catena? Facebook Location ti aiuta a connettere e gestire tutti i tuoi punti di vendita. Da un unico strumento è possibile aggiungere velocemente pagine per i nuovi punti vendita, modificare le informazioni di quelli esistenti e gestire tutte le sedi. Attraverso la multipubblicazione la pagina principale di brand può pubblicare su tutte le pagine figlie anche se queste ultime sono autonome. E’ possibile  targhettizzare il pubblico, scegliere dove mostrare il post e a chi.

Detto ciò …..Come rendo più visibile la mia attività commerciale?
  • pagine verificate (dai visibilità al tuo business e rendi riconoscibile la tua attività)
  • place tips
  • beacons
  • wifi
  • local insight
  • local awarness
  • measure store visits and sales

 

Come verificare una pagina: si entra in facebook – strumenti – area generali- si inserisce il numero – Facebook chiama e si verifica automaticamente la pagina: la famosa spuntina blu accanto al nome. Questo tipo di verifica aiuta il posizionamento nei motori di ricerca. Non è obbligatorio ma aiuta e non costa nulla!

marklab spunta

Place tips: crea connessioni, da informazioni e fornisce servizi instore (all’interno di negozio). Come funziona? Attraverso questo link : https://www.facebook.com/ [USERNAME DELLA PAGINA LUOGO] /settings/?tab=place_tips  si inserisce un network name e un messaggio di benvenuto. Come funzionano? quando l’utente si sta geolocalizzando nel negozio, se sta utilizzando la rete wifi o se il negozio utilizza ibeacon viene mostrato un messaggio di benvenuto. Potenziale interessante per mandare messaggi promozionali o su particolari scontistiche.

Facebook wifi: (fornisci un servizio ai tuoi clienti) Facebook che si connette al nostro router e permette di accedere a una parte di rete wifi dedicata e crittografata per dare modo agli utenti che entrano nel nostro negozio di navigare online. Ricordiamo l’infografica iniziale delle percentuali sulla ricerca di informazioni online da parte degli utenti prima di completare un acquisto.

[Ecco l’elenco dei router …magari ci può essere anche il vostro!]

  • Meraki
  • Cisco
  • NETGEAR
  • D-Link
  • Open-Mesh
  • Aruba
  • Intelbras
  • Ruckus Wireless
  • ASUS

Local insight: nuovo tipo di insight per le attività locali. scopri cosa fanno le persone intorno alla tua attività commerciale. Fornisce una serie di informazioni nel raggio di 1 km. dice: chi sta girando nella tua zona, la densità e in quale giorno della settimana, quanti anni hanno, chi ha interagito ed è stato colpito con le tue ads, orari della giornata. Immagina quanto può essere utile un dato del genere per capire che orari del negozio fare, o per scoprire potenziali clienti.

Local awarness ads:  Per pubblicizzare la propria location. Permette di raggiungere gruppi di persone che si trovano nelle vicinanze della tua azienda mostrando loro le tue inserzioni. Eseguendo un previo lavoro di analisi dei consumatori e dei tuoi lead puoi impostare le campagne selezionando il target in base all’età e al genere per fare in modo di raggiungere un pubblico specifico. Inoltre:

  • puoi impostare inizio e fine della campagna
  • puoi indirizzare al tuo sito o fanpage
  • posizionamento mobile e news feed
  • puoi usarlo per la tua rete di negozi in locations
  • puoi diversificare la call to action:
    • like
    • chiama ora (consigliato da mobile, controlla il numero di telefono, imposta la segreteria, imposta budget totale, schedula )
    • raggiungi attività (solo mobile. controlla l’indirizzo e il numero, imposta budget, schedula, aggiungi la mappa)
    • scopri di più (imposta il sito, se il sito è mobile si! )
    • invia un messaggio (rispondi sempre ai messaggi, ancora meglio se con un tempo di reattività veloce, usa le impostazioni dei messaggi e quelli automatici quando sei assente o in ferie)

Consigli: usalo per le nuove aperture (intercetta le persone attorno a voi, riesci a capire chi si interfaccia con te, quali potrebbero essere i tuoi clienti  potenziali, usalo se non conosci bene il target, usalo per una forte call to action, ma…..prima analizza!). USALO RESPONSABILMENTE

Measure Store visits: controlla il ritorno dei tuoi investimento: quante persone sono arrivate in negozio dalla tua campagna. Puoi ottimizzare le campagne e il target in base alle visite in negozio, puoi analizzare i dati per capire se esiste una fattibilità di replica della campagna.

Conclusione:

Da qualche anno la routine di un cliente è già cambiata, basti pensare ai ristoranti. Se prima infatti era consuetudine ricercare nei freddi elenchi telefonici e chiamare, ora si è passati alle recensioni di settore (Tripadvisor, 2spaghi, etc), alzi la mano chi oggi, prima di programmare una serata, non va a spulciare la pagina Facebook del locale per vedere qualche foto dei piatti nel menù, per vedere gli orari di apertura, o per mandare un messaggio di richiesta informazioni.

A volte si sottovalutano i clienti potenziali acquisiti coi social network, ma ancora più spesso non si considerano i clienti persi già in partenza perchè magari non stimolati, o addirittura nel 2016 non si crede ancora in questi strumenti!

Certamente affidarsi solamente ad un unico strumento per sviluppare la propria presenza online può essere riduttivo ma magari può essere uno stimolo per crederci e utilizzarlo al meglio!